NUOVI SERVIZI

  • Educativa Domiciliare – Assistenza Domiciliare Minori

Attività a sostegno della genitorialità rivolta a ‘minori con problemi’ residenti presso il proprio domicilio: il minore viene seguito da personale specializzato pur rimanendo all’interno del proprio nucleo familiare. Su proposta del Servizio Sociale Comunale.

  • la gestione di un Centro per Minori Stranieri non Accompagnati (MSNA), presso ‘La casa di Mamre’, sita in località Fontanelle del Comune di Ardore, rivolto all’accoglienza di minori stranieri non accompagnati e/o richiedenti asilo. Periodo di attività: anni 2014, 2015 e 2017
  • Ente partner della Cooperativa Work nell’ambito dello S.P.R.A.R. (Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati) avviato dal Comune di di Condofuri – periodo di attività: dal 01/01/2014 al 30/04/2018

 

  • Servizio di educativa residenziale rivolto a minori sottoposti a provvedimenti dell’Autorità Giudiziaria Minorile nell’ambito delle competenze amministrative e civili, ivi compresi, quali beneficiari, minori stranieri non accompagnati e richiedenti asilo , attraverso la gestione di due Gruppi Appartamento convenzionati con la Regione Calabria in esecuzione alla delibera della G.R. n.769 del 27/02/1978. Periodo di attività: dal 30/04/78 a tutt’oggi

 

  • S.P.R.A.R. Cardeto – destinato a coppie/famiglie di immigrati

Sede: Cardeto (Città Metropolitana di Reggio Calabria), via S. Agata, snc – periodo di attività: dal 2016 a tutt’oggi

È un sistema di accoglienza strutturato in modalità diffusa su tutto il territorio comunale e progettato con abitazioni private in cui ogni singola famiglia vive e gestisce la propria privacy e stimoli esterni (eventi di aggregazione, scuola, tirocini lavorativi) che li aiutano a integrarsi, farsi conoscere ed entrare in sintonia con la popolazione locale, oltre all’aiuto istituzionale e morale cui tutto lo staff/équipe deve provvedere per loro (documenti, assistenza sanitaria, iscrizione ai centri per l’impiego) di default. Tale servizio è destinato a stranieri richiedenti protezione internazionale, rifugiati, titolari di protezione sussidiaria e umanitaria. Numero massimo di stranieri che possono essere ospitati all’interno del nostro centro/S.P.R.A.R.: 24 persone.

I servizi di accoglienza, nello specifico, comprendono:

  • l’inserimento in abitazioni private;
  • l’erogazione di pocket money e di food money;
  • l’orientamento ai servizi del territorio;
  • il supporto di un mediatore linguistico;
  • la facilitazione nell’accesso ai servizi socio-sanitari ed educativi (corsi di italiano L2 per gli adulti, inserimento scolastico per i minori).

I servizi di integrazione riguardano:

  • l’orientamento al lavoro;
  • l’inserimento in corsi di formazione;
  • l’inserimento in corsi di riqualificazione professionale;
  • un supporto nella ricerca lavoro e casa prima che termini il loro periodo di permanenza all’interno dello S.P.R.A.R.

I servizi di tutela legale supportano ogni beneficiario/famiglia nella procedura di richiesta di protezione internazionale, mentre i servizi di tutela psico-sociale facilitano l’accesso ai servizi socio-sanitari specialistici.